Christophe Claret – 21 Blackjack [Limited Edition]

(EN – IT)

(EN)
In 2009, Christophe Claret decided to mark 20 years of service to the most prestigious brands by making his first watch bearing the Christophe Claret brand name, the DualTow. He continued with the Adagio and is now introducing the brand’s third model, a fascinating creation. The 21 Blackjack is a real miniature casino with no less than three games: dice, roulette and cards. A luxury toy for those still in touch with their inner child, it opens up a whole new area of expression for Fine Watchmaking that until now has been virtually unknown: playful, interactive watches. It is this world that Christophe Claret and the experienced team in charge of the brand intend to explore, to the great delight of those with a passion for extraordinary watchmaking.

Never has an emerging brand offered such proof of its expertise! Following the success of the DualTow – the premiere Christophe Claret timepiece introduced for the Anniversary of the Manufacture in 2009 – and the unbelievable reception given to the Adagio – the second model presented in Geneva in January 2011 – , Christophe Claret plays another card with its third creation, the 21 Blackjack. A real miniature casino, it matches grand complications with the world of gaming, in the process creating a new watchmaking paradigm: the interactive watch. The DualTow already offered a fabulous 3D effect; with the 21 Blackjack, Christophe Claret has propelled informed enthusiasts into the fourth dimension! In addition to transparency, relief, and the passage of time, here he adds the sensory effects of blackjack, roulette and dice. An unprecedented upmarket toy for aficionados, expressing a kind of watchmaking that has cast off its inhibitions.

Interactive Fine Watchmaking
The secret of the Christophe Claret brand’s knowhow lies in the master watchmaker’s extensive experience. For over 20 years, the Christophe Claret company has been designing, developing and producing fine watch movements for the most prestigious brands. Of course, the founder will continue this activity, but now at the head of a company renamed La Manufacture Claret for enhanced clarity. “My vault is full of watchmaking projects that are only waiting to materialise,” says the inventor. The Christophe Claret brand itself is gathering an experienced and dynamic team dedicated entirely to its strategy’s success: to go where no one has ever ventured before, into the territory of playful and complex Fine Watchmaking.

This first revelation, the 21 Blackjack, is undeniably a winner! Connoisseurs of fine mechanics are thoroughly impressed, and certainly not by vain promises. If they are speechless, it is in the face of Christophe Claret’s acknowledged inventiveness in offering them no less than three casino games. To start there is Dice. This game features a pair of miniature dice, 1.5 mm on each side – and incidentally, perfectly legible – which are located in a cage at the 4 o’clock position on the side of the case and, visible through a sapphire crystal, offering the oldest game of chance. When shaken in their tiny capsule, the dice can be used by one or more players, for a game of craps, for example.

“No more bets!”
Next, roulette: on the back of the watch the winding rotor, which is visible through a glareproofed sapphire crystal, serves as the roulette wheel. Once set in motion by one or two undulatory movements, the wheel turns for a few moments before stopping. “Place your bets! The bets are down! No more bets!” Here there is no ball, however, but an arrow inlaid into the winding rotor that stops at one of the 37 numbers (from 0 to 36) applied to an internal flange. “Eight, black, even and low!” Your lucky number? If it were, a special key would have been used to place it opposite a green emerald set into the back – a rather extraordinary custom feature for those who believe in their lucky number. Superstition has its reasons that Reason cannot know…

But these games are only a playful warm-up for the king of all card games, Blackjack. Blackjack appeared in France in the 18th century under the name of “21,” and consists of drawing cards to equal or to come as close as possible to 21 points. If the player goes over 21, he “busts” (loses). Across the table, the dealer follows the same rules. The winner takes the stakes. Introduced later in the United States, “21” did not initially see much success there. To make the game more attractive, bonuses were invented. For example, the black jack paid 10 to 1! Today, the bonus has disappeared, but the name remains.

The dealer deals one card face up to the player; then draws a card, face up; then deals a second card face up to the player. The player then decides to either ask for a third card (“hit”) or stop (“stand”). He can ask for as many cards as he likes before stopping, but of course he risks going over 21. Once the player’s cards have been dealt, the dealer plays, using one simple codified rule: “Dealer must draw on 16 and stand on 17.” Of course, the dealer also runs the risk of going over 21.

A casino watch
Until now, no one has ever had the idea and the ability to adapt this complex Blackjack card game to an automaton watch. On the lower part of the dial, between 3 o’clock and 9 o’clock, the player’s four cards appear in windows. Two are visible, the other two hidden by shutters. On the upper part of the dial are three additional windows for the dealer’s cards, one of which is visible, the other two also hidden by shutters.

Playing could not be easier! A pushpiece at 9 o’clock arms a spring that triggers, all at once, the seven discs on which the cards are printed. Made of solid gold to impart the ideal weight and inertia, these discs each rest on a double set of ceramic ball bearings. After a few seconds, they are randomly stopped by a jumper-spring. The extremely delicate symbols and numbers on each card are made with successive transfers, requiring that they be fired in a dedicated oven once for each colour.

A bell rings with each hit
At this stage of the game, three cards are face up: two of the player’s cards and one of the dealer’s. The next step is delightful. If the player is going to hit, he presses the pushpiece at 8 o’clock, engraved with the word “player.” One of the shutters then opens, revealing his card, and at the same time, in a supremely refined touch, a bell rings to indicate “hit.” Each time a shutter opens, whether for the player or the dealer, the note will sound. The striking mechanism’s hammer and bell are visible through a side window at 2 o’clock.

When the player’s turn is over, the dealer can take a turn, always following the strict rule “Dealer must draw on 16 and stand on 17” – a rule which is even written out on a small plaque affixed to the dial in one version of the 21 Blackjack! The dealer operates the pushpiece marked “dealer” at 10 o’clock to open one of the two shutters. Now all that remains is to count up the points and determine the winner. The dealer has some 216 different card combinations; the player no less than 4096; for a total of 884,736 ways to win or lose.

Such a complex automaton watch was bound to house an exceptional movement. This Manufacture Calibre BLJ08 is a self-winding COSC chronometer-certified movement comprising 501 parts and two barrels ensuring a power reserve of about 72 hours. In addition to the casino games and chime, it displays hours and minutes. To ensure extreme accuracy, it operates at a frequency of 4 hertz, or 28,800 vibrations per hour.

A promising future
The titanium or titanium/gold crown, which is at 3 o’clock between the two side windows, is topped with a ceramic or ruby cabochon engraved with Christophe Claret’s new logo. The dial is in black onyx or titanium and grey sapphire, depending on the version, with a plaque decorated in casino-themed motifs (card games, Las Vegas or Joker) serving as a setting for the black PVD/ruby or gold/ceramic hands. The black alligator strap is attached by a twoscrew system developed by Christophe Claret’s teams, which avoids damage to the case during handling. The case is watertight to 3 atmospheres of pressure (30-metre depth), and is also available in several versions: white gold and grade 5 black PVD titanium; pink gold and grade 5 black PVD titanium; platinum and grade 5 black PVD titanium; grade 5 black PVD titanium, or grade 5 grey titanium. Each version will be limited to a maximum of 21 pieces.

Reserved for a clientele of sophisticated enthusiasts and collectors, the 21 Blackjack heralds a promising future. Building on its independence, the watchmaking developer intends to surprise us again by offering other four-dimensional watches in the future. Far from being anecdotal, this concept opens up a whole new world of expression that so far is practically unexplored. In this world, Fine Watchmaking will not be content to be passively admired; rather, it will offer as-yet unknown sensations and emotions that will be actively evoked by playful and exceptional mechanics. Christophe Claret watches promise to be real “toys for boys”!

Movement – Mechanical self-winding movement, Calibre BLJ08, twin barrel, 501 components, 40 jewels and 7 double sets of ceramic ball bearings, frequency 28,800 v/h (4 Hz), power reserve of about 72 hours.

Functions – Hour, minute, three games: blackjack with bell, roulette and dice.

Case – White gold and grade 5 black PVD titanium; pink gold and grade 5 black PVD titanium; platinum and grade 5 black PVD titanium; grade 5 black PVD titanium, or grade 5 grey titanium. Diameter: 45 mm. Two side windows, one revealing the striking mechanism hammer and bell, the other a pair of dice Titanium or titanium/gold crowns. Watertight to 3 atm.

Dial – Titanium and grey sapphire with a plaque decorated with casino-related motifs (card games, Las Vegas or Joker), or black onyx. Black PVD/ruby or gold/ceramic hands. Front: three “dealer” windows, two of which are activated by a button pushpiece at 10 o’clock with bell; four “player” windows, three of which are activated by a button pushpiece at 8 o’clock with bell. Back: 3D roulette wheel that rotates as the watch rotor moves.

Strap – Black alligator with a two-screw attachment system that avoids damaging the case.

(IT)
Dopo oltre 20 anni di esperienza al servizio delle marche più prestigiose, Christophe Claret ha deciso nel 2009 di realizzare orologi con il suo marchio. Dopo il Dual Tow e l’Adagio, il terzo modello di questa giovane marca è sbalorditivo! Vero e proprio casinò in miniatura, il 21 Blackjack offre ben tre giochi: i dadi, la roulette e le carte. Un vero gioco di lusso per bambini cresciuti, che spalanca all’Alta Orologeria le porte di un mondo quasi del tutto ignorato fino ad oggi: l’orologio ludico e interattivo. Un universo che Christophe Claret e il giovane team che guida la marca intendono esplorare, per la gioia degli amanti di un’orologeria fuori dal comune.

Mai prima d’ora una giovane marca aveva dato una tale dimostrazione di savoir-faire ! Dopo il successo del DualTow – primo modello della marca lanciato nel 2009 – e l’incredibile accoglienza riservata all’Adagio – secondo modello presentato a Ginevra nel gennaio 2011 – Christophe Claret sfodera l’asso nella manica con la sua terza creazione: il 21 Blackjack. Vero e proprio casinò in miniatura, unisce le grandi complicazioni all’universo del gioco, inaugurando un nuovo paradigma dell’orologeria: l’orologio interattivo. Il DualTow offriva già un favoloso spettacolo in 3D; con il 21 Blackjack, Christophe Claret proietta l’appassionato esperto nella quarta dimensione! Alla trasparenza, al rilievo e allo scorrere del tempo, si aggiungono infatti le emozioni suscitate dal blackjack, dalla roulette e dai dadi. Un gioco di lusso destinato ai fan di un’orologeria senza complessi.

Alta Orologeria interattiva
Il segreto dell’incontestabile maestria della marca Christophe Claret risiede nella sua grande esperienza orologiera. Da ormai oltre 20 anni, la società Christophe Claret progetta, sviluppa e produce movimenti di alta orologeria per le più prestigiose marche orologiere. Un’attività che il fondatore porterà avanti sicuramente, ma alla guida di una società ribattezzata per maggiore chiarezza La Manufacture Claret. “Ho la cassaforte piena di progetti orologieri che aspettano solo di essere concretizzati”, afferma l’inventore. La marca Christophe Claret, da parte sua, riunisce attorno a sé un team giovane e dinamico, totalmente dedito al successo della sua strategia: intraprendere un cammino mai percorso da nessuno prima d’ora, l’Alta Orologeria ludica.

Il 21 Blackjack è la prima mossa, quella vincente! Non è sicuramente con false promesse che può essere bluffato l’amante della bella meccanica. Se rimane senza fiato, è perché ha di fronte a sé la nota inventiva di Christophe Claret, che gli propone ben tre giochi da casinò. Iniziamo con i dadi: collocati in una gabbia alle ore 4, visibile attraverso una finestra laterale nella carrure, due dadi in miniatura da 1,5 mm di lato – ma perfettamente leggibili – propongono il più antico dei giochi d’azzardo. Lanciati nelle loro minuscola capsula, consentono ad esempio di giocare a Craps, da soli o in compagnia.

« Rien ne va plus! »
Proseguiamo con la roulette: sul retro dell’orologio, la massa oscillante – visibile attraverso un vetro zaffiro con trattamento antiriflesso assume le sembianze di disco girevole. Una volta avviato con uno o due movimenti ondulatori, gira per qualche istante prima di fermarsi. « Faites vos jeux ! Les jeux sont faits! Rien ne va plus! » Qui però non c’è la pallina ma una freccia applicata sulla massa oscillante, che indica uno dei 37 numeri – da 0 a 36 – collocati su un anello interno. « Huit, noir, pair et manque! » Il vostro numero fortunato? Se lo fosse, sarebbe stato inserito di fronte ad uno smeraldo verde incastonato sul fondo, utilizzando una chiave speciale. Una personalizzazione molto apprezzata da chi crede nel suo “Lucky Number”. La superstizione ha le sue ragioni, che la ragione non conosce…

Ma queste non sono altro che ludiche distrazioni davanti al re dei giochi di carte: il blackjack. Nato in Francia nel XVIII secolo con il nome di “21”, consiste nel realizzare con le carte 21 punti o nell’avvicinarsi il più possibile a questo numero. Oltrepassato questo limite, il giocatore “sballa”. Per il banco valgono le stesse regole. Il vincitore ritira la puntata. Introdotto successivamente negli Stati Uniti, il “21” non riscuote grande successo. Per rendere il gioco più interessante, si inventano i bonus. Tra questi, il Fante nero, ossia il “black jack”, paga 10 a 1! Oggi, il bonus è scomparso ma il nome è rimasto.

Il banco distribuisce le carte: inizia dando una carta scoperta al giocatore, una carta scoperta al banco e poi un’altra carta scoperta al giocatore. A questo punto, il giocatore decide o di chiedere una terza carta- “Hit” in inglese – o di fermarsi- “Stand”. Può chiedere quante carte vuole prima di fermarsi con il rischio ovviamente di sballare. Una volta servito il giocatore, il banco inizia a giocare seguendo una regola semplice e prestabilita: “Il banco chiede carta a 16 e sta a 17” – “Dealer must draw on 16 and stand on all 17 “. Anche il banco può sballare.

Un orologio casinò
Nessuno prima d’ora aveva avuto l’idea né la capacità di trasferire questo complesso gioco di carte su un orologio automatico. Sulla sezione inferiore del quadrante – tra le 3 e le 9 – compaiono nelle finestrelle le quattro carte del giocatore. Due sono scoperte, le altre due sono nascoste da alette. Nella parte superiore del quadrante ci sono altre tre finestrelle per le carte del banco. Una è scoperta mentre le altre due sono nascoste da alette.

Giocare è semplicissimo! Un pulsante alle ore 9 aziona una molla che avvia simultaneamente i sette dischi su cui sono stampate le carte. In oro massiccio per un peso ed un’inerzia ideali, ognuno di questi dischi è collocato su un doppio cuscinetto a sfere in ceramica. Dopo qualche secondo, alcuni scatti li arrestano a caso. Estremamente sottili, i simboli e i numeri sono ottenuti mediante applicazioni successive che richiedono un passaggio al forno per ogni colore.

Una suoneria per ogni Hit
In questa fase del gioco, ci sono tre carte scoperte: due appartengono al giocatore e una al banco. Il seguito è una chicca. Se il giocatore chiama una carta, preme il pulsante alle ore 8, che reca incisa la parola “player”. Si apre allora l’aletta di una delle sue carte e contemporaneamente – suprema raffinatezza – risuona la nota di una suoneria che simboleggia la chiamata della carta, “Hit”. Ogni volta che il giocatore o il banco faranno sollevare un’aletta, la nota risuonerà. Il martello e il timbro del meccanismo della suoneria si possono ammirare da una finestra laterale situata alle ore 2.

Quando il giocatore è servito, il banco può iniziare a giocare, sempre secondo la regola ferrea del “Dealer must draw on 16 and stand on all 17”; questa frase del resto è scritta a chiare lettere su una placchetta collocata sul quadrante di una delle versioni del 21 Blackjack! Per giocare, il banco preme il pulsante alle ore 10 con la scritta “dealer”, fino a che non si apriranno una o due alette. A questo punto non rimane altro che contare i punti e vedere chi ha vinto. Il banco dispone di circa 216 combinazioni di carte diverse; il giocatore di non meno di 4096; in tutto si possono visualizzare 884.736 possibilità di vincere o perdere.

Un orologio automatico di tale complessità non poteva che essere equipaggiato da un movimento fuori dal comune. Costituito da 501 componenti, il calibro di manifattura BLJ08 a carica automatica, con certificazione cronometrica COSC, dispone di due bariletti per una riserva di carica di circa 72 ore. Oltre ai vari giochi di casinò e alla suoneria, presenta le funzioni di ore e minuti. Per una precisione estrema, il suo cuore batte a 4 hertz – ossia 28.800 alternaze all’ora.

Un futuro ricco di promesse
Alle ore 3, tra le due finestre laterali, la corona in titanio è impreziosita da un cabochon in ceramica o rubino con inciso il nuovo logo Christophe Claret. Il quadrante, a seconda delle versioni in onice nero o in titanio e zaffiro fumé con piastra decorata con motivi legati al mondo del casinò (giochi di carte, Las Vegas o Jolly), fa da scrigno alle lancette in PVD nero/rubini o ceramica. Il cinturino in alligatore nero è dotato di un sistema di fissaggio a due viti – sviluppato dal team di Christophe Claret – che evita di danneggiare la cassa ad ogni manipolazione. Impermeabile fino a 3 atmosfere (30 metri), anche la cassa è disponibile in diverse versioni: oro bianco e titanio grado 5 PVD nero; oro rosa e titanio grado 5 PVD nero; platino e titanio grado 5 PVD nero; titanio grado 5 PVD nero o titanio grado 5 grigio. Ogni versione sarà limitata a 21 esemplari al massimo.

Destinato ad una clientela di appassionati esperti e di collezionisti, il 21 Blackjack lascia ben sperare per un futuro ricco di promesse. Creatore orologiaio indipendente, Claret conta di sorprendere ancora in futuro proponendo orologi in quattro dimensioni. Per nulla secondario, questo concetto rivela un territorio espressivo ancora praticamente inesplorato. In questo universo, l’Alta Orologeria non si accontenta di essere ammirata passivamente ma offre sensazioni ed emozioni ancora ignote, suscitate attivamente da una meccanica ludica. Gli orologi Christophe Claret promettono di essere dei “toys for boys”!

Movimento – Meccanico a carica automatica, calibro BLJ08, doppio bariletto, 501 componenti, 40 rubini e 7 doppi cuscinetti a sfera in ceramica, 28.800 Alternanze/ora, 4 Hz, riserva di carica di circa 72 ore.

Funzioni – Ore, minuti, 3 giochi: blackjack con suoneria, roulette e dadi.

Cassa – Oro bianco e titanio grado 5 PVD nero ; oro rosa e titanio grado 5 PVD nero ; platino e titanio grado 5 PVD nero; titanio grado 5 PVD nero o titanio grado 5 grigio. Diametro: 45 mm. Due finestre laterali, una che svela il martello della suoneria con il suo timbro e l’altra che svela due dadi. Corone in titanio o titanio/oro. Impermeabilità 30 ATM (30m).

Quadrante – In titanio e zaffiro fumé e placca decorata con motivi legati al mondo del casinò (giochi di carte, Las Vegas o Jolly) o quadrante in onice nero. Lancette in PVD nero/rubini o oro/ceramica. Parte anteriore: 3 finestrelle per il banco, di cui 2 sono azionate da un pulsante alle ore 10 con suoneria; 4 finestrelle per il giocatore, di cui 3 sono azionate da un pulsante alle ore 8 con suoneria. Parte posteriore: roulette in 3D che ruota con il movimento dell’orologio.

Cinturino – Alligatore nero dotato di un sistema di fisssaggio a due viti che evita di danneggiare la cassa.

Source / Fonte: Christophe Claret

Advertisements
  1. Leave a comment

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: